Einkaufsgemeinschaft HSK AG
Postfach
8081 Zürich

www.ecc-hsk.info
D | F | I

Nuove strutture tariffali per psichiatria e riabilitazione

Dal 2018 TARPSY è la struttura tariffale utilizzata nella psichiatria stazionaria. Da tempo ormai vi è la necessità di una nuova struttura per la riabilitazione (ST Reha). Ma l’introduzione di questa nuova struttura tariffale dell’ambito stazionario è stata rinviata per l’ennesima volta ed è prevista per il 2022.

TARPSY: risultati delle trattative contrattuali 2018

Nella psichiatria stazionaria, dall’inizio del 2018 viene impiegata la struttura tariffale basata sulle prestazioni TARPSY. I risultati delle trattative contrattuali indicano che vi è ancora una fascia tariffale molto ampia, situazione simile a quella creatasi dopo l’introduzione del sistema di forfait per caso SwissDRG. Il prezzo base medio stipulato presso 58 cliniche ammonta a 661 franchi al giorno.

Le ragioni di quest’ampia fascia nelle tariffe potrebbero essere, ad esempio, le carenze della struttura tariffale o la scarsa qualità dei dati pervenuti dai fornitori di prestazioni. TARPSY è stato strutturato come un sistema in evoluzione che può essere migliorato continuamente per mezzo dei dati rilevati.

Finora, i prezzi di base concordati per il 2018 non sono stati approvati dai cantoni. Questo perché il sorvegliante dei prezzi si è espresso solo recentemente al riguardo. Ha confrontato il prezzo di base negoziato tra le cliniche e gli assicuratori sottoponendolo a un benchmarking. Il prezzo di base per le cure psichiatriche stazionarie che il sorvegliante dei prezzi ritiene economico per il 2018 ammonta a 636 franchi al giorno e corrisponde al 20° percentile di tutti i 41 prezzi di base calcolati, incluso un margine di tolleranza del 10% per la fase di introduzione. Il sorvegliante dei prezzi raccomanda ai cantoni di non approvare i contratti tariffali che superano tale importo.

HSK ha condotto le trattative contrattuali secondo il vigente primato delle trattative e ha convertito le tariffe 2017 approvate dai cantoni al nuovo prezzo di base, rispettando la neutralità del volume dei ricavi.

TARPSY è un prodotto nuovo sviluppato in Svizzera. La struttura tariffale ovvero TARPSY 1.0 ha evidenziato delle carenze, in parte migliorate già nella versione 2.0. A causa della qualità carente e incerta dei dati delle cliniche, secondo HSK nel primo anno non è possibile effettuare confronti tariffali significativi, sostenibili nel quadro di una fissazione da parte delle autorità.

Tranne poche eccezioni, i contratti tariffali convenuti da HSK sono stati limitati deliberatamente a un anno in modo da beneficiare delle prime esperienze derivanti dal sistema e condurre le trattative per il 2019 su una base di dati migliorata.

Benchmarking in psichiatra

La cooperativa di acquisti HSK intende fissare un benchmarking anche nell’area della psichiatria. La procedura metodologica seguirà quella dell’ambito acuto. Al momento non è ancora possibile valutare l'affidabilità dei dati dei costi 2017 dei fornitori di prestazioni. A oggi non erano disponibili dati plausibili e comparabili che avrebbero potuto essere utilizzati per un benchmarking nazionale.

TARPSY nella psichiatria per l’infanzia e per l’adolescenza

Entro l’anno tariffale 2019 tutte le cliniche dovranno applicare TARPSY anche nell’ambito della psichiatria per l’infanzia e per l’adolescenza. La struttura tariffale è stata presentata al Consiglio federale affinché proceda all’approvazione. HSK avvierà le prime trattative nelle prossime settimane.

Introduzione di ST Reha rinviata al 2022

La SwissDRG SA ha rimandato al 2022 la nuova struttura tariffale per la riabilitazione stazionaria. Con l’attuale versione non sarebbero soddisfatti i requisiti prioritari di un sistema di finanziamento basato sulle prestazioni, come ST Reha dovrebbe essere. I motivi sono diversi, fra di essi una base di dati insufficiente. Per il nuovo modello tariffale la SwissDRG SA sta registrando i dati necessari, relativi a costi e a prestazioni, con l’affiancamento dei fornitori di prestazioni.

Da molto tempo è necessaria una revisione dell’attuale sistema. La mancanza di una struttura tariffale nazionale rende difficile un raffronto fra gli ospedali. Un paragone sui costi che consideri la gravità dei casi sarà possibile solo una volta introdotto ST Reha.

A risentire dell’introduzione tardiva di ST Reha è anche la stabilità dei prezzi: i cantoni fissano tariffe di lavoro troppo elevate e HSK osserva notevoli incrementi quantitativi.

La cooperativa di acquisti HSK si rammarica di questo ritardo, come sostiene Brigitte Romer, manager tariffale di riabilitazione: «È giunta l’ora di attuare quanto disposto dalla Legge sull’assicurazione malattie.»

Trova interessante questo articolo?

Il suo contatto diretto

Riadh.jpg

Riadh Zeramdini

Sost. Direttore | Responsabile Regione Est e Ovest
T +41 58 340 41 88
r.zeramdini