Einkaufsgemeinschaft HSK AG
Postfach
8081 Zürich

www.ecc-hsk.info
D | F | I

Costi ospedalieri con tendenza al ribasso

Quasi tutti i prezzi (baserate) relativi all’anno tariffale 2018 sono stati negoziati e, a livello nazionale, tendono al ribasso. Ciononostante, i partner di negoziazione continueranno probabilmente a essere confrontati anche in futuro con le attività d’investimento (troppo) elevate degli ospedali e delle strutture ospedaliere minori.

Andamento stabile dei prezzi

Sebbene non vi siano ancora accordi tariffali uniformi in tutti i cantoni, la tendenza è ben delineata: a livello nazionale l’andamento dei prezzi registra attualmente una leggera diminuzione. Gli aumenti, che rappresentano l’eccezione, si verificano soltanto negli ospedali dove il livello di prezzi è basso.

Su tutti gli ospedali presi in considerazione, il base rate HSK valido per l’anno tariffale 2018 ammonta a 9'851 franchi. Senza contare le categorie di ospedali HSK 1-3 (ospedali universitari, ospedali finali, ospedali pediatrici) esso ammonta a 9'579 franchi.

Illustrazione 1: Baserate HSK per l’anno tariffale 2018: sebbene in vari cantoni le stipulazioni per l’anno tariffale 2018 non siano uniformi, ciò non influisce significativamente sul quadro globale

Illustrazione 1: Baserate HSK per l’anno tariffale 2018: sebbene in vari cantoni le stipulazioni per l’anno tariffale 2018 non siano uniformi, ciò non influisce significativamente sul quadro globale

Efficienza ed economicità degli ospedali

I costi calcolatori rilevati con la procedura di benchmarking di HSK mettono in evidenza sorprendenti differenze tra gli ospedali.

Il grado di economicità varia considerevolmente, e non solo per quanto riguarda i fornitori finali (categorie di ospedali HSK 1-3). È evidente che anche le piccole strutture ospedaliere hanno un impatto negativo sull’efficienza. Il dato risalta soprattutto per i cantoni 10 e 22 (illustrazione 2; per motivi di protezione dei dati le valutazioni sono riportate in forma anonima): qui gli ospedali finali operano in maniera molto più economica rispetto a quelli per cure di base. A confermare ulteriormente questa tesi è il fatto che alcuni cantoni con soli ospedali per le cure di base hanno costi più elevati rispetto ai cantoni con fornitori finali (ad es. i cantoni 2, 6, 7).

Illustrazione 2: Baserate calcolatori ponderati (secondo il benchmark HSK) per categorie di ospedali HSK

Illustrazione 2: Baserate calcolatori ponderati (secondo il benchmark HSK) per categorie di ospedali HSK

Effetto sulle trattative future

Bisognerà certamente tenere conto di questi dati per le trattative future oltre che per determinare il percentile nella procedura di benchmarking. Il Tribunale amministrativo federale richiede uno stesso benchmark da applicare a tutti gli ospedali, ma ci si chiede fino a che punto sia veramente possibile considerare completamente le strutture ospedaliere non economiche - per le quali secondo HSK sono rilevanti anche i numeri minimi di casi - in un benchmark, addebitandole cioè all’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS).

La stessa domanda dovranno porsela i partner di negoziazione per quanto concerne i costi d’utilizzazione delle immobilizzazioni. Secondo i dati forniti dagli ospedali (anno di base 2016), i costi d’utilizzazione delle immobilizzazioni corrispondono a un supplemento che varia tra il 5% e il 30% (!) in aggiunta al baserate.

Per circa il 20% degli ospedali inclusi nel benchmark, i costi d’utilizzazione delle immobi-lizzazioni comportano un supplemento di oltre il 15% sul baserate calcolatorio. La quota percentuale dei costi d’utilizzazione delle immobilizzazioni si conferma dunque al di sopra della media nelle piccole strutture ospedaliere. Fa eccezione un solo ospedale centrale, i cui costi elevati dipendono dall’altissimo standard di costruzione, con stanze a letto singolo o doppio. Partendo da questa premessa, bisognerà chiarire anche qui quale standard è possibile addebitare all’AOMS.

Costi in crescita nell’ambito delle cure somatiche acute stazionarie nonostante i prezzi stabili

Sebbene i baserate siano in leggero calo, i costi complessivi nell’ambito delle cure somatiche acute aumentano: a livello nazionale, i casi ponderati secondo la gravità (volumi case mix) negli ultimi tre anni sono aumentati del 10%.

Stanno per essere introdotti in vari cantoni gli elenchi degli interventi, secondo cui alcune operazioni potranno essere eseguite soltanto in regime ambulatoriale. HSK si chiede se questa iniziativa avrà effetti sull’evoluzione delle quantità in ambito stazionario.

#
Illustrazione 3: Evoluzione volumi case mix, confronto 2013 | 2016

Illustrazione 3: Evoluzione volumi case mix, confronto 2013 | 2016

Trova interessante questo articolo?


Ulteriori informazioni

Procedura di benchmarking HSK Posizione di curafutura sulle liste ambulatoriali cantonali (tedesco)

Il suo contatto diretto

Riadh.jpg

Riadh Zeramdini

Sost. Direttore | Responsabile Regione Est e Ovest | Manager tariffale SwissDRG
T +41 58 340 41 88
r.zeramdini